10-11-12 Settembre si rinnova la “Juta a Montevergine”

La Juta a Montevergine è un rito della tradizione popolare che trova, da 18 anni, il comune di Ospedaletto d’Alpinolo il paese dell’ ospitalità, l’ultimo paese che precede il Santuario e che funge da luogo di accoglienza per tutte quelle persone che arrivavano la sera precedente la festa. Si rivive la suggestione di questa salita verso il monte da parte dei pellegrini provenienti da tutta la Regione per chiedere la grazia alla Mamma Schiavona. La Madonna di Montevergine è l’ultima delle sette Sorelle della tradizione mariana: la Madonna dell’Arco, la Madonna delle Galline, la Madonna dei Bagni, la Madonna Avvocata, S. Anna a Lettere, la Madonna di Materdomini. Ma è la Mamma Schiavona, quella dalla pelle scura, che per vergogna si nasconde, pensando di essere la più brutta, sulla cima di un’impervia montagna, quella appunto di Montevergine. Ma forse proprio per questa sua voluta inaccessibilità, finisce per essere la più desiderata, la più bella, la più incantevole di tutte. Lei infatti apre l’Anno sacro il 2 febbraio con la Candelora, lei lo chiude il 12 settembre con la Juta. La mattina del 12 settembre da Ospedaletto d’Alpinolo fino a Montevergine si ripercorrono le stesse atmosfere che accompagnavano un tempo i pellegrini nella salita verso la Madonna nera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*