Centro Antiviolenza a Cervinara: riconoscimento per l’associazione Condividiamo.

dddSi è svolta questa mattina, presso la sala stampa di Palazzo Città ad Avellino, la conferenza stampa per presentare il Centro antiviolenza promosso dal Piano di zona dell’ambito sociale territoriale A04, con due sportelli: uno ad Avellino e l’altro a Cervinara. Sono intervenuti: l’assessore alle politiche sociali del Comune di Avellino, Marco Cillo, il presidente del Consorzio Irpino Cooperative Sociali “Percorsi” Valentino Santucci, il referente della Cooperativa sociale “La Goccia” Rosario Pepe, la presidente dell’Associazione Condividiamo, Claudia Cioffi e la coordinatrice del progetto “Alice e il bianconiglio” Annamaria Vietri. Grande riconoscimento per l’associazione cervinarese “Condividiamo” che si è inserita in una rete con lunga esperienza nel settore sociale e che parteciperà attivamente nella gestione dello sportello di Cervinara. Con la collaborazione alle attività del Centro antiviolenza si completa un iter, iniziato quando Claudia Cioffi, durante il suo assessorato alle pari opportunità al Comune di Cervinara, si è adoperata affinché il Piano di zona presentasse il progetto “Alice e il bianconiglio”. Coadiuvata dalla vicepresidente di Condividiamo, Pasqualina Romano, e dalle associate Tiziana Vittorio e Caterina De Mizio, che da subito hanno mostrato sensibilità al tema e si sono formate per affrontarlo con la competenza e la delicatezza che merita, è ora pronta per la fase più importante e impegnativa: dare finalmente avvio al progetto. La presidente, assieme a tutti gli associati, esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto, soprattutto perché Cervinara avrà un presidio di supporto alle donne vittima di violenza: uno spazio protetto e non giudicante dove trovare informazioni e sostegno per elaborare un personale percorso di uscita dalla violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.