Per l’Avellino due punti in quattro gare, bisogna invertire la rotta.

Dopo il 3 a o inflitto al Livorno, anche lo sspezia avanza in classifica sull’Avellino. La graduatoria in attesa di Brsecia Ascoli vede in testa il Cagliari 58 Crotone 55 Pescara 48 Cesena e Novara 42 Bari 40 Brescia 38 Entella e Spezia 37 Avellino 36 Perugia 34 Trapani e Ternana 33 Latina 32 Livorno 30 Vicenza 29 Pro Vercelli 28 Ascoli e Lanciano 27 Modena 26 Salernitana 24 Como 2. Il pareggio casalingo con il Bari,può essere definito come il pareggio dei rimpianti per l’Avellino che con un guizzo di Roberto Insigne è riuscito a replicare alla perla in acrobazia di Riccardo Maniero. Un punto che interrompe la serie negativa delle sconfitte con Cagliari e Novara, ma che allontana la squadra biancoverde dal possibile obiettivo dei play off. Contro il Bari mister Tesser ha detto di aver visto un Avellino migliore rispetto alle prestazioni con Cagliari e Novara, anche se non è riuscito per la forza tecnica del Bari a portare a casa il risultato pieno. Ora l’Avellino è atteso dalla difficile trasferta di Vicenza contro una squadra che ha assoluto bisogno di punti. Nel pomeriggio i biancoverdi tornano al lavoro. Da verificare le condizioni di Francesco Pisano, il laterale ex Bolton e Cagliari che durante la rifinitura di venerdi pomeriggio aveva rimediato un problema muscolare. Il rientro di Jidayi diventa importante visto che Marco Chiosa andrà a fare compagnia allo squalificato Raffaele Pucino. La prossima trasferta diventa una sorta di bivio per il capionato dei biancoverdi che in caso di nuovo stop si ritroverebbero a dover inseguire sogni piu’ che certezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.