Camorra: Dna, in un anno 22 omicidi e 23 tentati omicidi

Tra il primo luglio 2014 e il 30 giugno 2015 sono stati 45 in tutto gli omicidi e i tentati omicidi di matrice camorristica. In particolare, rende noto la relazione della Dna, gli omicidi sono stati 22 e i tentati omicidi 23. Questi numeri, viene osservato, “evidenziano la diffusa distribuzione sul territorio e la diversa collocazione criminale delle vittime, a conferma dell’attuale esistenza di una conflittualità che interessa diverse aree criminali”. I numeri più elevati hanno riguardato “le aggregazioni camorristiche del centro storico; significativo anche il dato numerico relativo agli omicidi collegati ai clan dell’area occidentale, dei comuni a nord della città di Napoli e dell’area orientale”. In particolare nel periodo esaminato sono avvenuti 18 tra omicidi e tentati omicidi nel centro storico di Napoli, 6 nell’area di Napoli orientale, 1 ad Avellino, 6 nei comuni dell’ area nord, 1 a Napoli area nord, 6 nell’area Vesuviana-Stabiese e 7 a Napoli Ovest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*