16-18 marzo, oltre 2.000 capi dell’AGESCI Campania a Pompei

Dal 16 al 18 marzo tutte le Comunità capi italiane dell’AGESCI –Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani – saranno chiamate a mettersi in cammino nei loro territori, per continuare il confronto iniziato in questo ultimo anno rispetto al tema del discernimento. Più di 30mila gli adulti scout impegnati in questo percorso, il cui obiettivo è quello di riflettere sul tema dell’educare e sul mantenere uno stile, quello del discernimento, come stile di una comunità scout cristiana. L’“Amoris Laetitia” di Papa Francesco ha rappresentato la chiave interpretativa di questo cammino. La strada diventa ancora una volta per gli scout occasione per condividere progetti personale, per confrontarsi, per pregare, per fare scelte, per giocare insieme. In Campania ci incontreremo, oltre 2000 capi scout da tutta la regione, a Pompei nel Santuario della Madonna del Rosario, dove si terrà una tavola rotonda moderata da Padre Roberto del Riccio sulla tematica del discernimiento. Tale evento sarà divulgato con una diretta streaming sulla pagina Facebook di Agesci Campania. Barbara Battilana e Matteo Spanò, Presidenti del Comitato nazionale dell’AGESCI, dichiarano: “Alla fine della tre giorni ogni Comunità capi restituirà un messaggio al proprio territorio di appartenenza: un aspetto, una difficoltà, una riflessione, una bella conquista, un pensiero scoperto o riscoperto durante questo percorso. Sarà come se l’Associazione fosse tutta in cammino, a percorrere insieme un pezzo di strada”. Su Twitter con #comunitaincammino e sulla pagina Facebook di Scout Proposta Educativa, la rivista dei Capi dell’AGESCI, le Comunità capi saranno invitate a condividere le fotografie e le emozioni del loro cammino. L’AGESCI è nata nel 1974 dalla fusione delle Associazioni scout cattoliche ASCI (maschile) e AGI (femminile). Ad oggi conta 185.000 aderenti, di cui più di 30.000 sono educatori, ed è organizzata in oltre 2000 gruppi locali ed in Campania ci sono 115 gruppi con oltre 9000 soci censiti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.