17 i medici raggiunti da avviso di garanzia per la morte di Rocco Laudato.

Diciassette medici del Rummo sono stati raggiunti da avviso di garanzia nell’indagine del sostituto procuratore Marcella Pizzillo sulla morte di Rocco Laudato, 57 anni, impiegato, di Casalduni, avvenuta intorno alle 7 di lunedì al pronto soccorso dell’ospedale, dove si trovava da tre giorni. E’ stata effettuata l’autopsia dalla dottoressa Pascale, dell’Istituto di medicina legale di Foggia e dall’esame dovranno arrivare le risposte sulla causa del decesso dell’uomo. Secondo quanto dichiarato dai familiari, venerdì scorso il 57enne, era stato trasportato, al pronto soccorso per un problema neurologico e qui era stato sottoposto ad una serie di accertamenti. E sempre secondo il racconto della moglie, era rimasto,per mancanza di posti letto nel reparto nel quale doveva essere ricoverato, fino al momento in cui il suo cuore aveva cessato di battere per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*