Dario Marcolin è ancora alla ricerca del modulo giusto per questo Avellino. A Perugia potrebbe rispolverare quello tanto caro al suo predecessore, il 4-3-1-2. Il tecnico bresciano ha il dubbio su hi inserire alle spalle della coppia Castaldo Mokulu. In ballottaggio ci sono Roberto Insigne e Alessandro Sbaffo. Per quanto concerne invece difesa e centrocampo l’Avellino dovrà rinunciare a due pilastri come Davide Gavazzi e William Jidayi, mentre nelle ultime ore aumentano le possibilità di un recupero di Francesco Pisano che dovrebbe comunque accomodarsi in panchina. Sulla fascia destra ci sarà Pucino con Rea e Biraschi confermati al centro e Visconti sull’out mancino. Le novità maggiori riguarderanno la mediana. Samuel Bastien dovrebbe partire titolare contro i grifoni con Fabrizio Paghera in cabina di regia mentre a destra è ballottaggio tra D’Angelo e Arini. Quella al Curi è una sfida importantissima per il cammino dell’Avellino verso la salvezza. I lupi dovranno cercare di muovere una classifica che è diventata difficile dopo che nelle ultime tre partite hanno conquistato solo un punto. Il patron Taccone sta facendo sentire come non mai la vicinanza della società allo staff tecnico e ai calciatori. L’Avellino deve cercare di conquistare al piu’ pesto i quattro punti che le permetterebbero di raggiungere la quota salvezza. Quindi è necessario evitare di alimentare polemiche, la serie B è un patrimonio di una intera provincia e bisogna dare atto a Walter Taccone di essersi assunto un onere non indifferente quando nessuno aveva interesse ad investire un solo euro nell’Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*