Obbligavano a installare slot machine, arrestati tre sanniti.

Pretendevano di installare delle slot machine da loro stessi fornite presso alcuni locali dell’agro aversano, o intimavano il pagamento di salate tangenti: per questo cinque persone sono state arrestate dalla Polizia di Caserta. L’ accusa è di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’ attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha fatto emergere che in diverse circostanze gli accusati avevano intimato il pagamento di tangenti o costretto i titolari di alcuni locali della zona ad installare delle slot machine che loro stessi avrebbero fornito. Tre degli arrestati sono sanniti: tra loro Emiliano Iannotta, 38 anni, Raffaele Cipriano, 31 anni, entrambi di Sant’Agata dei Goti e Antony Izzo, 26 anni, di Limatola. I provvedimenti sono stati eseguiti all’alba dagli uomini della Mobile casertana in collaborazione con i colleghi della Squadra mobile di Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*