3 arresti, 4 persone denunciate e 6 segnalate all’autorità amministrativa.

BN Comando Provinciale CCNel prosieguo dei controlli straordinari dei Carabinieri all’illegalità diffusa sull’intero territorio della provincia con l’operazione “Alto Impatto”, negli ultimi giorni sono stati conseguiti i seguenti risultati: a Benevento è stato tratto in arresto un 22enne residente in città D.L.P.A. già noto per alcuni precedenti che dovrà espiare 6 mesi di reclusione per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale di P.S. cui era già sottoposto. Sempre in città sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria: C.V. 20enne incensurato, sorpreso alla guida della sua autovettura sprovvisto della patente di guida in quanto mai conseguita, con conseguente sequestro del mezzo; M.J. 40enne senegalese domiciliato a Napoli, pregiudicato, fermato per commercio abusivo di materiale illegale cinematografico e videoludico.  A carico di due cittadini rumeni, entrambi con precedenti penali per reati contro il patrimonio, domiciliati presso il campo nomadi di Napoli-Secondigliano, è stata attivata la procedura per l’applicazione del foglio di via obbligatorio dopo una segnalazione al 112. Ed infine è scattata la segnalazione all’Autorità Amministrativa per due giovani incensurati, che detenevano rispettivamente uno 2 grammi di hashish e l’altro 1 grammo di eroina. A San Salvatore Telesino i Carabinieri di Telese in collaborazione di quelli appartenenti alla locale Stazione hanno tratto in arresto la cittadina rumena B.M.R. 35enne residente a San Salvatore Telesino, pregiudicata, che dovrà espiare una pena di oltre 3 anni di reclusione, dopo che le indagini a suo carico condotte dai carabinieri della cittadina termale avevano accertato le sue responsabilità per il furto di 2.000,00 euro e diversi oggetti in oro, compiuto nell’abitazione di un anziano ultranovantenne di Telese, che la donna assisteva in qualità di badante, portano alla sua denuncia all’A.G. in stato di irreperibilità perché fuggita in Romania. Gli investigatori hanno anche accertato che la “badante” dal luogo di origine ha poi tentato anche di estorcere altro danaro all’anziano con una promessa di restituire gli oggetti asportati, tramite il servizio money transfer, ma dopo il suo rientro a San Salvatore Telesino i Carabinieri l’hanno arrestata. Nell’ambito della Compagnia di Montesarchio questi i controlli più significativi delle ultime ore:a Sant’Agata de’ Goti, i Carabinieri hanno arresto P.G. 36enne del luogo, già noto per i suoi precedenti, che dovrà scontare agli AA.DD. 4 mesi di reclusione quale residuo di pena per fatti commessi nel 2013 concernenti violazioni delle misure di prevenzione;  a Montesarchio 4 giovani sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa perché trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish;
2 giovani del posto sono invece stati denunciati alla competente A.G. ai sensi dell’art. 73 del DPR 309/90 per possesso di alcune dosi di eroina e crack; 1 autovettura ha subito il sequestro amministrativo perché sprovvista di copertura assicurativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*