40 mila euro dal Comune di Cervinara per la ex Chiesa della frazione Pantanari

Un contributo di 40 mila euro per ridare alla comunità un simbolo forte e realizzare un nuovo luogo di aggregazione. Nell’ultima riunione della giunta comunale di Cervinara, su proposta del sindaco Filuccio Tangredi, è stato approvato un contributo del valore di 40 mila euro a favore della parrocchia di Santa Maria Della Valle. I soldi serviranno a completare i lavori dell’ex chiesa dedicata a Maria Santissima di Montevergine. I lavori prenderanno il via a breve e dovrebbero essere realizzati in pochissimo tempo. L’ex luogo di culto si trova nella frazione Valle /Pantanari ed, in passato, era una chiesa. Non solo, si trattava di un punto di riferimento, di un luogo da dove partivano i pellegrini per la famosa Juta a Montevergine. Con il passare del tempo, dopo essere stata sconsacrata, è stata trasformata anche in un deposito. Poi la famiglia Clemente ha deciso di cercare di riportarla alle funzioni originarie, iniziando ad organizzare una festa in onore di Maria Santissima di Montevergine. . Lo scorso mese di giugno, nel corso della festa, il luogo fu visitato anche dall’arcivescovo di Benevento monsignor Felice Accrocca, il quale si era raccomandato per un recupero che potesse salvaguardare quella che resta, comunque, una memoria di fede. Un appello recepito dal sindaco Filuccio Tangredi. Così, appena è stato possibile, si è proceduto all’elargizione di questo contributo di 40mila euro. Non è ancora chiaro se quel luogo verrà di nuovo consacrato e tornerà ad essere una chiesa vera e propria. Il comune, però, una volta completato, lo potrà utilizzare sempre per iniziative di carattere culturale e per momenti di aggregazione. Un luogo del genere, infatti, non esiste nella frazione Valle / Pantanari. Oltre la chiesa di Santa Maria della Valle, infatti, c’è solo il plesso scolastico. Il primo cittadino si è detto soddisfatto di aver potuto perseguire questo obiettivo. Si tratterà, infatti, di un’opera che, una volta completata, sarà al servizio dell’intera comunità e potrà anche tornare ad essere un punto di riferimento per tutti coloro che vorranno tornare a percorrere i sentieri della Juta a Montevergine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*