8 marzo: Campania; partono diffide per Comuni inadempienti

”Domani partiranno le prime diffide ufficiali ai circa 200 sindaci campani che non hanno ottemperato all’obbligo di legge per la rappresentanza di genere nelle loro Giunte”. Ne dà notizia il Difensore civico della Campania, Francesco Bianco. ”Si tratta – afferma Bianco – di ottemperare a due leggi: la prima, del 2012, che obbliga i sindaci dei Comuni sotto i 3000 abitanti ad avere almeno un rappresentante di genere nella Giunta; l’altra, del 2014 (legge Delrio) che obbliga i Comuni superiori a 3000 abitanti ad avere almeno il 40% di rappresentanza di genere. “Dopo più di un anno impiegato per avere risposte concrete da parte dei 550 amministratori dei Comuni siamo riusciti finalmente ad avere una mappa esaustiva dello stato attuale per il rispetto della legge” ha aggiunto Bianco. ”Sono già partite le diffide ufficiali per quei Comuni che non solo non hanno dato seguito alle norme, ma per i quali c’è stata anche una diffida di consiglieri Comunali, i quali si sono poi rivolti alla competenza dell’Ufficio del Difensore civico”. “Ho dato venti giorni di tempo per provvedere – ha proseguito Bianco – trascorso inutilmente il termine invierò un Commissario ad acta, come prevede la legge. I Comuni interessati, come detto, sono più di 200 e per la stragrande maggioranza il deficit di rappresentanza riguarda le donne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*