A breve convocazione stati generali Unione Citta’ Caudina

sindaci caudiniDopo lo stop estivo, l’Unione dei comuni della città caudina deve ripartire. Il prossimo quattro di ottobre sarà trascorso un anno dalla sottoscrizione di questa unione che fu siglata in un luogo, altamente, simbolico, ossia, il museo nazionale del sannio caudino a Montesarchio. Ebbene, a distanza, di quasi dodici mesi, è necessario stabilire le finalità di questo complesso, tenendo presente un elemento, di straordinaria importanza. Se la legge elettorale dovesse essere quella in discussione in parlamento, per l’Unione si aprirebbe la strada di eleggere un proprio rappresentante a Roma. Ed il 2018 non è poi così lontano, Non sarà facile ma si tratta di un obiettivo per il quale vale la pena lavorare, ma non nel senso di mettersi all’opera per avere un deputato ma una rappresentanza politica che è di straordinaria importanza. Proprio per questo motivo, da qui a qualche settimana si organizzeranno gli stati generali dell’Unione dei Comuni. Dopo l’accordo politico, infatti, è necessario cementare questa identità e coinvolgere tutte le forze, a partire dai giovani. Non solo, gli stati generali, che ospiteranno personalità di livello nel settore della pubblica amministrazione, si pongono come uno spartiacque per la realizzazione dei progetti con i fondi strutturali europei. E’ necessario discutere su che cosa lavorare, ci vuole una sorta di pianificazione territoriale che assume grande importanza. Insomma, tanto è stato fatto ma è importante alzare l’asticella e fare ancora di più..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*