A.O. Rummo: I medici non sanno quello che scrivono e i pazienti pagano le conseguenze.

Ancora una storia di ordinaria confusione nei reparti dell’Azienda Ospedaliera Rummo di Benevento ci viene segnalata da un nostro telespettatore. “Ho portato mia madre in ospedale per una caduta e al Pronto Soccorso gli hanno diagnosticato una frattura del malleolo esterno. Gli hanno immobilizzato l’arto e l’ortopedico, ha scritto testualmente: Allo stato si consiglia riposo assoluto ed arto in discarico. Si consiglia rx di controllo a 7 gg. e rivalutazione chirurgica. Ebbene dopo sette giorni ho portato mia madre ad effettuare a pagamento l’esame rx e con tutte le difficoltà del caso, siamo tornati in ospedale come prescritto dall’ortopedico. Ebbene qui in ambulatorio, abbiamo trovato la dottoressa di turno che con modi a dir poco offensivi, ha detto che era impossibile che dopo sette giorni, un medico avrebbe consigliato esami radiografici e una nuova visita. Ha visto il referto ed ha detto :”Io ho studiato medicina”, evidentemente riferendosi al collega, ma questa dottoressa avrebbe potuto anche prendere il telefono e chiamare il collega di reparto e chiedere spiegazioni. Ed invece, ha proseguito nella sua secneggiata, dimenticando che la prima cosa che un medico dovrebbe avere è tanta umanità verso i pazienti che deve curare, ma soprattutto tanta educazione. Ma purtroppo l’educazione non si vende all’Università dove magari si possono trovare in vendita le lauree. Ora vorremo capire chi dei due medici ha sbagliato, quello che ha visitato mia madre al pronto soccorso e ha consigliato rx dopo sette giorni e nuova visita ospedaliera, o la dottoressa “che ha studiato”? Da sottolineare che non è buona educazione alzare la voce da parte dei dottori, che poi non si devono lamentare se ad alzare la voce sono i parenti dei pazienti. Forse in errore siamo noi cittadini che ancora continuiamo a fidarci dei servizi offerti dall’Azienda Ospedaliera Rummo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.