Abusi su minore, dopo violenza commenti sprezzanti su Fb

Due ragazzi di 19 e 21 anni, residenti a Sant’Antimo, sono stati arrestati dai carabinieri, su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord, per violenza sessuale di gruppo ai danni di una minore di 14 anni. I due indagati sono finiti ai domiciliari. L’inchiesta è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord. Le indagini sono scaturite dalla denuncia presentata ai carabinieri dalla madre della minore, nel novembre 2016. Dalle attività investigative, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli, è emerso che nel mese di agosto del 2016, due gruppi di ragazzi, in due episodi distinti, avevano costretto la giovane a subire gli abusi sessuali. Gli autori delle violenze, dopo aver bloccato la ragazza in alcuni locali disabitati di Sant’Antimo, l’avrebbero costretta a subire rapporti sessuali. Allo stupro è seguito anche un commento sprezzante e offensivo verso la vittima postato da uno degli indagato su facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*