Accordo tra il Tribunale di Bn, l’Asl di Bn e l’Asl di Av per regolamentare il ricovero nelle REMS.

Sarà siglato il prossimo 7 maggio alle 10.30 presso il Tribunale di Benevento il primo accordo in Campania tra il Tribunale, l’Asl di Benevento e l’Asl di Avellino per regolamentare il ricovero nelle REMS. La definitiva chiusura degli Ospedali psichiatrici giudiziari (OPG) – disposta con la Legge n. 9 nel 2012 – ha visto negli scorsi anni, a partire dell’OPG di Napoli, la progressiva chiusura in Italia di tutte queste anacronistiche strutture penitenziarie. Per la gestione dei pazienti psichiatrici autori di reato, incapaci di intendere e di volere, e ritenuti dalla Magistratura socialmente pericolosi, sono state realizzate nuove strutture a gestione esclusivamente sanitaria, le strutture residenziali extra-ospedaliere per le misure di sicurezza (REMS). La legge n. 81 del 2014, nel confermare il divieto di ricoveri negli Ospedali Psichiatrici giudiziari e nelle case di cura e custodia, e nel regolamentare il ricovero nelle REMS, affida alla Magistratura ed ai Servizi Territoriali di Salute Mentale un ruolo decisivo di estrema responsabilità per organizzare la presa in carico e l’assistenza di persone che abbiano commesso un reato e siano non imputabili o semi imputabili perché in stato di infermità al momento della commissione del fatto. In tale contesto il Tribunale di Benevento, fin dal 2015, per iniziativa dell’attuale Presidente, dott.ssa Marilisa Rinaldi, e del Coordinatore regionale per il superamento degli OPG, dott. Giuseppe Nese, congiuntamente agli operatori delle ASL di Benevento e di Avellino, ha costantemente operato per la definizione dello specifico Accordo operativo, che sarà sottoscritto il prossimo 7 maggio insieme al Direttore Generale della Sanità della Regione Campania, avv. Antonio Postiglione, ed ai Direttori Generali delle ASL di Benevento, dott. Franklin Picker, e di Avellino, dott.ssa Maria Morgante. L’accordo – il primo che viene sottoscritto in Campania e tra i pochi già definiti in Italia – risponde pienamente alle recenti direttive interpretative ed applicative fornite dal Consiglio Superiore della Magistratura che, nella delibera del 19 aprile 2017, ha indicato come necessaria, per evitare l’attuale eccessivo e inappropriato ricorso al ricovero in REMS, una collaborazione tempestiva e costante tra Magistratura e Servizio Sanitario. Si tratta di favorire l’adozione, da parte del Giudice, di misure di sicurezza (anche quando provvisorie), diverse dall’internamento in OPG, ora REMS, in modo da assicurare la cura del paziente psichiatrico e la tutela di collettività. La necessità di cura appropriata, in particolare, richiede che ad ogni paziente sia garantito un programma terapeutico il più possibile individualizzato. Sono, perciò, previste strutture e percorsi diversi, a secondo dei singoli casi, la cui scelta richiede una costante interazione e scambio di informazioni tra Magistratura ed Organismi Locali preposti all’assistenza dei pazienti psichiatrici. Il Tribunale di Benevento e le ASL di Benevento e di Avellino, intendono collaborare nell’attuale contesto normativo, al fine di tutelare il diritto alla sicurezza sociale e, nel contempo, il fondamentale diritto costituzionale alla cura della singola persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.