Accusato di stupro,carabiniere di Ariano Irpino assolto in appello a Cagliari

carmelo cicchellaE’ stato assolto in appello dall’ accusa di violenza sessuale Carmelo Cicchella, il carabiniere di 29 anni di Avellino sotto processo perché avrebbe costretto una donna a subire dei rapporti sessuali nel 2008, quando il militare era in servizio alla caserma di via Nuoro a Cagliari. In primo grado era stato condannato a sei anni, ma oggi i giudici della Corte d’Appello hanno ribaltato completamente la decisione, mandando assolto il giovane carabiniere. Carmelo Cicchella, difeso dall’avvocato Domenico Carchia, era finto sotto inchiesta dopo la denuncia di una donna: la violenza – secondo la tesi della Procura, ora caduta dopo il verdetto di secondo grado – sarebbe avvenuta sette anni fa dopo che la presunta vittima chiamò il 112 a seguito di una lite con il marito. Nella pattuglia intervenuta c’era anche Cicchella che il giorno seguente tornò a casa dalla donna e fu allora che si sarebbe consumata la violenza sessuale. La presunta vittima aveva sporto denuncia dopo oltre un mese dai fatti e così erano scattate le indagini del sostituto procuratore Rossana Allieri. Già in primo grado l’imputato aveva sostenuto che si sarebbe trattato di un rapporto consensuale, mentre la donna, costituitasi parte civile con l’avvocato Renata Serci, aveva sempre confermato davanti ai giudici la presunta violenza. Nel giudizio d’appello il difensore Domenico Cachia ha ribadito il fatto che il rapporto era stato consenziente e che le lesioni che la donna si era fatta diagnosticare dai medici non comprovassero per forza un rapporto sessuale violento. Ragioni a quanto pare condivise dal collegio della Corte d’Appello presieduto da Fiorella Pilato che ha assolto l’imputato con la formula più ampia: perché il fatto non costituisce reato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*