Acqua: Eic riequilibra uso fonte Cassano con Puglia

“Oggi abbiamo ridefinito i prelievi idrici dall’Alta Irpinia e i rapporti tra la Campania e la Puglia alla luce dell’emergenza idrica. L’acqua della fonte di Cassano sarà suddivisa al 50% tra Puglia e Campania, dando respiro alla zona dell’Alto Calore”. Lo afferma Luca Mascolo, presidente dell’Ente Idrico Campano. Mascolo ricorda che la fonte di Cassano, che si trova in Irpinia, attualmente fornisce per il 20% acqua alla Campania e per l’80% alla Puglia. Nell’ambito del riequilibrio di risorse idriche la Campania ha dato il via libera, spiega Mascolo “all’autorizzazione della messa in esercizio del potabilizzatore di Conza, costruito da Acquedotti Pugliesi in territorio campano”. Le decisioni sono state prese nel corso di una riunione a Caserta a cui ha partecipato un rappresentante della Regione Puglia e i dirigenti di Acquedotti Pugliesi. “Inizia una stagione nuova – spiega Mascolo – e un percorso per superare il protocollo d’intesa stipulato dalle due regioni nel 2012, alla luce della crisi idrica in atto e che rischia di complicarsi”. Nel corso della riunione è stato avviato anche un percorso, riferisce, per un nuovo accordo di programma sul riequilibrio delle risorse e la gestione delle infrastrutture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*