Acquisire patrimonio comunale Torre Angioina attigua al Castello.

L’amministrazione comunale di Montesarchio, guidata dal sindaco Franco Damiano, ha attivato tutte le procedure burocratiche per acquisire al proprio patrimonio la torre angioina che è contigua al castello, sede le museo nazionale del Sannio- Caudino. Per ottenere il via libera, palazzo San Francesco deve presentare un progetto di valorizzazione del luogo. Progetto che, in pratica, già esiste, Sono due anni, infatti, che è nata un’associazione che ha come scopo proprio la valorizzazione di quella che, oltre ad essere una straordinaria testimonianza storica, ha un eccezionale valore simbolico. Stiamo parlando delle Sentinelle della Torre che hanno accompagnato i turisti nelle visite guidate, quando era in esposizione lo splendido vaso di Assteas. L’interesse e la salvaguardia del luogo, però, è continuata e continua anche terminata la mostra. Purtroppo, però, il ministero non riesce a garantire l’apertura quotidiana di quello splendido monumento e tanti turisti, una volta arrivati al castello e visitato il museo, vanno via delusi, per non essere entrati anche nella torre. Una fatto ancora più vivo e sentito nel corso dei fine settimana, quando aumentano le visite. L’acquisizione del bene al comune dovrebbe porre rimedio a questo stato di cose. Del resto, Montesarchio vuole continuare a puntare sul turismo, quello di qualità. Non a caso,il finanziamento di 90mila euro, ottenuto ieri nell’ambito del Poc,intende valorizzare proprio il centro storico, con una serie di iniziative. Ed allora, un comune che ha questo tipo di prospettive deve puntare in alto e deve cercare di tenere aperte tutte le sue strutture di un certo e rilevante interesse. Da qui l’avvio di una procedura che ci auguriamo possa essere quanto più agile e veloce possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*