Ad Airola arrestati per spaccio di droga i fratelli Luigi e Antonio Falzarano.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio durante un servizio teso a contrastare lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti nel corso di tale attività, nella serata di ieri ad Airola, in località Monticello, nei pressi di un fondo agricolo individuavano due fratelli di quel centro a bordo di un ciclomotore Aprilia Scarabeo, i quali alla vista dei militari, dopo aver lasciato il ciclomotore, tentavano invano di darsi alla fuga a piedi nelle campagne circostanti. Infatti, i due dopo essere stati bloccati venivano perquisiti e, all’interno del vano portaoggetti sotto la sella del ciclomotore, i carabinieri rinvenivano una busta di plastica che conteneva 216 grammi di marijuana.
Nel corso degli ulteriori controlli e delle perquisizioni che venivano estese anche alle rispettive abitazioni, opportunamente nascosti all’interno di una stalla pertinente all’abitazione di uno dei due fratelli, i militari rinvenivano:
– Un vaso contenente circa 2 grammi della medesima sostanza stupefacente;
– Un bilancino di precisione;
– Bustine di plastica verosimilmente per il confezionamento delle singole dosi;
– 11 vasi all’interno dei quali erano coltivate piante di cannabis di altezza massima di circa ½ metro
ed inoltre 9 cartucce per fucile da caccia.
Tutto il citato materiale veniva sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Pertanto, i due, FALZARANO Luigi, 37enne e FALZARANO Antonio 25enne, dopo le formalità di rito, venivano tratti in arresto in flagranza di reato perché responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, venivano trasferiti alle proprie abitazioni in regime di detenzione domiciliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*