Ad un 52 enne sequestrati beni per 160 milioni

I Carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna stanno dando esecuzione a un provvedimento di sequestro emesso dal tribunale di Napoli – sezione misure di prevenzione su proposta della Dda partenopea nei confronti di un imprenditore 52enne di Marigliano, imputato per intestazione fittizia di beni insieme ad altre nove persone. Il valore dei beni sequestrati è di 160 milioni di euro. Il provvedimento è frutto di indagini iniziate nel 2012. Il vincolo è successivo a un primo sequestro preventivo eseguito nel 2014. Sotto sequestro sono finite due società, 92 beni immobili tra cui terreni nel vesuviano e nell’avellinese e sette conti correnti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.