Addio a Bud Spencer, il gigante piu’ amato da tutti. La nota di Franco Petraglia.

Ho provato vivo rimpianto per il transito di Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli,l’attore partenopeo volato in cielo a 86 anni. In barba a una critica che lo ha sempre poco considerato, con il suo sodale e amico Terence Hill è sempre stato amatissimo in tutto il mondo. E dire che Bud proprio non voleva fare l’attore. Prima di riscuotere una fortuna in termini di simpatia e successo, è stato grande campione di nuoto, tanto da partecipare alle Olimpiadi di Helsinki nel 1952. Per me restano memorabili, tra gli altri, i suoi film storici “Quo Vadis” e “Annibale”. Ha fatto sbellicare dal ridere tantissimi di noi con quei suoi film che sembravano fumetti d’avventura. Un gigante dal cuore d’oro. Uomo di mole imponente ma di infinita dolcezza, umano, altruista. I bambini di ogni età gli volevano un mondo di bene. Ci mancheranno le sue scorribande, le sue scazzottate e quei suoi occhi che si smarrivano nel viso incorniciato dal barbone. Grazie, gigante buono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*