Airola. 36 telecamere per controllare il territorio

36 telecamere renderanno più sicura la cittadina di Airola. Entro pochi giorni, anche nel centro caudino entrerà in funzione un sistema di video sorveglianza che è costato circa 100 mila euro, 80 mila dei quali sono stati ottenuti dalla regione Campania, grazie ad un progetto, presentato dalla giunta comunale, guidata dal sindaco Michele Napoletano. La centrale sarà installata al primo piano di palazzo San Francesco, sede del comune, e sarà gestita dal comando di polizia municipale. Naturalmente, le immagini, come avviene dappertutto, saranno a disposizione di tutte le forze dell’ordine. Otto telecamere hanno dei sensori particolari e segnalano, in tempo reale, solo grazie alla lettura della targa, se si tratta di un veicolo rubato, se è sprovvisto di assicurazione e se è a norma con le altre regole del codice della strada. Queste videocamere sensibili saranno installate ai varchi della cittadina, ossia, potranno segnalare se nel territorio entra un auto sospetta ed intervenire immediatamente. Il sistema di video sorveglianza è fondamentale per prevenire i reati. La presenza di videocamere, infatti, agisce da deterrente verso i malintenzionati. Allo stesso tempo, le immagini risultano fondamentali in caso di indagini di qualsiasi tipo. La messa in funzione dell’impianto sarà accompagnata da una campagna di educazione stradale in tutte le scuole di ordine e grado di Airola, sempre organizzata dall’amministrazione comunale, del resto la sicurezza si deve perseguire anche con comportamenti corretti. Il sindaco Michele Napoletano si è detto molto soddisfatto del risultato raggiunto.” L’impianto di videosorveglianza, ha detto Napoletano, risponde ad una giusta esigenza di sicurezza da parte dei cittadini, a seguito di episodi di una certa gravità, avvenuti negli anni scorsi. La sicurezza, ha concluso il primo cittadino, è fondamentale, non solo per la convivenza civile, ma anche per lo sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.