Airola. Controlli alla movida: elevate trenta sanzioni.

Elevate trenta sanzioni per inosservanza dei comportamenti regolati dal codice della strada ed identificate una decina di avventori di locali. Per il resto, è stato un fine settimana tranquillo per Airola. Niente movida violenta, del resto non poteva essere altrimenti, visto il dispiegamento di forze in campo. Due pattuglie dei carabinieri, due equipaggi della polizia di stato e gli agenti della polizia locale hanno fornito una straordinaria prova di forza nei confronti di chi intende trasformare i tradizionali appuntamenti di ritrovo giovanile in una sorta di terra senza legge. Le forze dell’ordine hanno presidiato il territorio sino a tarda ora, non sono state per nulla invasive ed hanno consentito che il divertimento si svolgesse in tutta sicurezza. Insomma, il piano messo a punto nella riunione presso la prefettura di Benevento, perorato dal sindaco Michele Napoletano,con i vertici di polizia, carabinieri e guardia di finanza, ha dato i risultati sperati. Non si è trattata di una sorta di militarizzazione della zona, tutt’altro. Certo, chi aveva intenzione cattive, ha capito che aria tirava e si è comportato in modo civile o è andato altrove, non guastando la serata ai tanti che vogliono solo divertirsi. Il piano ha funzionato ed ora sarà stabilizzato per tutta la stagione estiva ed esteso a tutta la Valle Caudina. Lo scopo resta quello di tutelare i ragazzi ed anche lanciare un messaggio anche a coloro che arrivano dalle province limitrofe, sopratutto da quella di Caserta, pensando di trovare campo libero in questa zona. Dallo scorso fine settimana, chi ha pensato questo dovrà presto ricredersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.