Airola: l’onorevole Maglione mostra la massima attenzione per le sorti degli operai dell’ex polo tessile.

“ E’ un problema che conosco molto bene. Ho già incontrato una delegazione di operai presso il punto informativo del movimento cinque stelle di Airola. A seguito di quell’incontro ho prensentato un emendamento alla legge di bilancio, che è stato approvato, con il quale il governo si impegna a reperire fondi per allargare la mobilità in deroga al primo gennaio del 2017. Prima partiva dal 21 novembre e molti operai non rientravano”. Pasquale Maglione, deputato pentastellato, originario di Airola, accoglie l’invito del sindaco Michele Napoletano per quanto riguarda il tavolo istituzionale da tenere per la vicenda degli operai dell’ex polo tessile di Airola,. Napoletano ha chiesto al vice premier Luigi Di Maio di occuparsi dalla vicenda dei 70 lavoratori, che non hanno più alcun tipo di reddito. Il primo cittadino chiamava in causa anche la deputazione sannita per occuparsi sia di questa emergenza, sia per fare voti affinché il vice premier convochi il tavolo istituzionale. Questa mattina abbiamo contatto l’onorevole Maglione che ci ha spiegato che non solo accoglie l’invito del sindaco, ma che si sta già occupando del problema. “ Già questa mattina, ci ha detto il deputato,ho contatto il ministero per fare in modo che l’incontro si svolga al più presto. Intanto, alcuni di quegli operai, grazie al mio emendamento alla legge di bilancio, potranno rientrare nella mobilità in deroga. Purtroppo, gli altri sono esclusi, perché sono andati in mobilità addirittura nel 2016”. Maglione sottolinea che sta anche lavorando per fare in modo che imprenditori seri si possano interessare all’area dell’ex polo tessile ed investire ad Airola. Insomma, massima attenzione su questa emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.