Airola. M5S presentati 28 emendamenti per il prossimo consiglio comunale.

Il comune di Airola dopo l’ ammonizione ricevuta dalla Prefettura ha finalmente convocato il consiglio comunale per l’approvazione del bilancio preventivo 2017/2018 che si terrà Martedì 2 Maggio 2017 alle ore 09,00 presso la sala consiliare dello stesso comune, il M5S ci ritenta dopo la bocciatura dei 10 emendamenti presentati allo scorso bilancio preventivo 2016/2018, non si arrende questa volta ne presenta addirittura 28 più che raddoppiati, molta attenzione è stata rivolta al rispetto e alla tutela dell’Ambiente proponendo l’istallazione di centraline per la rilevazione dell’elettromagnetismo, vista la presenza di decine di antenne per la trasmissione della Telefonia, Radio e Tv, che circondano la città dal Monticello alla località della Palmentata passando per il convento di Monteoliveto, non trascurando le centraline per il monitoraggio della qualità dell’aria promesse dall’amministrazione e che il M5S propone di affiancarne 2 Olfosense che servono per individuare gli odori presenti sul territorio, mentre per l’amianto abbandonato ai lati delle strade di periferia, hanno proposto un bonus per aiutare i proprietari che devono affrontare enormi spese per smaltire l’Amianto, per il sociale hanno proposto il doposcuola sociale un progetto da realizzarsi in collaborazione con le scuole presenti sul territorio, ma non è il solo progetto che coinvolge la scuola, hanno suggerito di prendere in considerazione l’opportunità offerta dalla Legge 107 del 2015 relativamente all’alternanza Scuola Lavoro per la riapertura della Biblioteca Comunale ormai chiusa da anni, per poi continuare con la presentazione Degli altri emendamenti dalla Video sorveglianza, abbattimento Barriere Architettoniche, Trasparenza sito Comunale, apertura della bretella di collegamento tra largo Capone e via Marcello Amoriello, l’app Smart city Turistica, edilizia scolastica adeguamento alle norme antisismiche,acquisti prodotti a Km 0 per le mense scolastiche, affidare la gestione del Teatro comunale a un associazione presente sul territorio,restauro degli affreschi presenti nella chiesa del Carmine, incentivi a favore del mercato immobiliare, al concorso di idee per la messa in sicurezza, ristrutturazione conservativa e riqualificazione del castello. Al gruppo del M5S non resta altro da fare, se non incrociare le dita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*