Airola. Protezione civile, riparte il progetto

Riparte la Protezione civile di Airola. Si è svolta nelle scorse serate una riunione del gruppo di volontari cittadino nel cui contesto si è provveduto a presentare al nucleo il consigliere comunale che, da poco, è stato delegato al particolare ramo. Si tratta, nello specifico, di Giuseppe Stravino. L’occasione, inoltre, è stata anche utile per salutare il congedo da ruoli verticistici della Protezione civile cittadina del geometra Vincenzo De Sisto, che lascia per motivazioni di carattere personale. In suo luogo gli subentra, nell’analogo ruolo, Carmine Laudanna, noto anche per il suo ruolo di Maresciallo presso la Polizia municipale cittadina. “La Protezione civile di Airola – così Stravino – è stata la prima ad essere costituita nell’intero comprensorio caudino. Un momento di vanto del territorio che ha avuto nella figura di Enzo De Sisto il suo promotore, ideatore ed organizzatore. A lui il mio, il nostro grazie. Medesima riconoscenza che nutro anche nei confronti del Maresciallo Laudanna il quale ha accolto questo compito in un momento di difficoltà”. “La mission – prosegue l’esponente della maggioranza – è quella di restituire il massimo smalto al gruppo, questo dopo le difficoltà che si sono avute negli ultimi anni e che, certo, non sono imputabili ad alcuno. Per ora registriamo una grande volontà di ripartire e di riorganizzare e, soprattutto, un grande entusiasmo in termini di partecipazione”. Con riguardo a quest’ultimo aspetto, Stravino precisa “Abbiamo già aperto a nuovi ingressi in termini di volontari. Al momento sono in diciotto che hanno dato il loro assenso. A questi giovani, uomini e donne, va ugualmente la mia gratitudine. Provvederemo – insiste – ad un riordino di tutti i settori strategici della Protezione civile quali quelli organizzativo, amministrativo, sanitario e del volontariato”. Giuseppe Stravino, intanto, in interfaccia con i deputati Organi tecnico-politico comunali, è riuscito a recuperare nell’apposito capitolo i fondi per la ristrumentalizzazione dell’ambulanza ad uso del Corpo. In più, con analoga operazione, si ritaglieranno i necessari spazi economici per l’acquisto degli strumenti di sicurezza ad uso dei volontari. “Sono onorato del compito di cui sono stato investito – chiude il consigliere – e riconoscente al sindaco Michele Napoletano per tale riconoscimento”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.