Airola. Scoperti telefono cellulare e dosi di droga in alcune celle.

Un telefono cellulare e dosi di sostanze stupefacenti sono stati rinvenuti lunedì scorso all’interno di alcune celle dell’istituto di detenzione minorile di Airola. L’episodio al centro di una nota della Cgil che si complimenta con l’azione della polizia penitenziaria di Airola, “diretta dal commissario Eleonora Ascione, ed alla professionalità degli operatori che hanno eseguito l’intervento che si è concluso dopo un minuzioso lavoro di osservazione sui comportamenti dei giovani detenuti durante le varie attività interne all’istituto”. Il coordinatore ‘Giustizia Minorile’ per la Cgil, Ferdinando Vertucci, “auspica che, con gli interventi sempre più frequenti e mirati da parte della polizia penitenziaria, si riesca nel più breve tempo possibile, a ripristinare, all’interno dell’istituto beneventano, il giusto equilibrio tra trattamento e rieducazione dei giovani detenuti e sicurezza lavorativa, situazione che con le gestioni degli ultimi anni è stata molto problematica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.