Al via il campionato di Eccellenza: il Cervinara affronta il San Tommaso.

Parte il campionato ed il Cervinara subito trova il primo derby, al “Canada –Roberto Cioffi” arriva il San Tommaso di Ciccio Messina. L’ex tecnico del Solofra è passato sulla panchina degli avellinesi portando con se alcuni dei giocatori che per tanti anni avuto con se nell’esperienza con i conciari, poi altri tasselli con elementi di categoria come l’attaccate Trimarco, hanno fatto del San Tommaso una squadra forte, da rispettare. Quindi subito un testo importante per la squadra caudina, che come più volte hanno ribadito i suoi dirigenti quest’anno deve puntare in alto, al primo posto. Intanto come promesso il Cervinara si è regalato il difensore Giovanni Conti, completando così l’organico per quando riguarda gli over. Non sarà un campionato facile anche se non ci pare che in giro l’ammazza campionato, ma va sottolineato che tutte le squadre si sono rinforzate e alcune con elementi importanti. Il Cervinara ha mantenuto grosso modo l’organico dell’anno scorso, ha perso per propria scelta Colarusso passato al Nola ed il portiere Bruno approdato all’Isernia, ma prima di Conti ha preso a centrocampo Ricci e Brogna e in attacco Varriale, mentre tra i pali sono arrivati due giovani Napolitano ex Paolisi e Stasi dal Benevento. Ovviamente le parole dei dirigenti di puntare alla vittoria del campionato hanno infiammato ulteriormente il già caldo tifo cervinarese, tanto che mister Iuliano serafico e compassato cerca di moderare gli entusiasmi per non caricare la squadra di pressione, applicando il collaudato format di andare avanti partita per partita. Altra novità per la nuova stagione del Cervinara è quella che la squadra biancoazzurra ha deciso di giocare di sabato. Per la formazione invece Iuliano, anche alla luce di quanto visto nel doppio confronto di Coppa con il Sant’Agnello, appare scontato che per gli otto undicesimi si affiderà alla cosiddetta vecchia guardia. I nuovi saranno Ricci a centrocampo, Napolitano tra i pali e Iaquinto terzino di fascia. Schema iniziale è il 4-2-3-1, davanti a Napolitano, terzini Furno e Iaquinta, centrali di difesa Taddeo e Ciampi. A centrocampo Ricci e Fusco, con il giovane Casale dietro alla prima punta Befi, sulla corsia di destra Russolillo, su quella di sinistra Zerillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.