“Alta Capacità – Stazione di Torrecuso: fermata obbligatoria per lo sviluppo del Sannio”

Domani, domenica 3 settembre, il Sottosegretario Umberto Del Basso De Caro sarà a Torrecuso per intervenire al convegno “Alta Capacità – Stazione di Torrecuso: fermata obbligatoria per lo sviluppo del Sannio”. “La Napoli-Bari è un grande progetto – afferma Del Basso De Caro – e si inserisce in una prospettiva che con Ferrovie dello Stato e Rfi abbiamo voluto mettere in piedi, cioè un potenziamento dell’alta velocità al Sud, che ha bisogno di connessioni più rapide e, nel frattempo che si sta costruendo la linea, abbiamo messo tutti i finanziamenti necessari. Sono convinto – aggiunge Del Basso De Caro – che questa infrastruttura riuscirà a rompere un isolamento che dura da troppo tempo.  Il Sannio ha davanti a sé una grande opportunità, potendo realizzare opere strategiche in grado di rimettere in moto lo sviluppo. Opere come il raddoppio della Benevento-Telese-Caianello approvato in via definitiva dal CIPE. Il primo lotto Benevento/S. Salvatore Telesino è interamente finanziato per l’importo di 330 milioni di euro; il secondo lotto S. Salvatore Telesino/Caianello è finanziato con il Contratto di Programma Ministero Infrastrutture Anas 2015-2019, anch’esso già approvato dal Cipe. Siamo alle battute finali per l’uscita del bando – annuncia il Sottosegretario – che presenteremo nelle prossime settimane. Poi c’è la Fortorina, dove alcuni mesi fa abbiamo presentato a Molinara il progetto di alcuni lotti, anche questi prossimi al bando. Poi abbiamo la strada a scorrimento veloce Benevento-Caserta;  non dimentico la Fondo Valle Vitulanese, anche questa prossima al bando di gara, finanziata per l’importo di 46 milioni di euro, che è il completamento dell’asse viario che, muovendo da Benevento raggiungerà i Comuni della Valle Vitulanese e da questi avrà sbocco sulla SS7 Appia a Montesarchio. Poche settimane fa abbiamo poi presentato a Sant’Agata dè Goti il completamento della Fondovalle Isclero, finanziata per ulteriori 9,3 milioni di euro, e che va a chiudere il collegamento tra la Valle telesina e la Valle Caudina. E poi c’è tanto altro ancora in cantiere! Sono risorse immense, mai assegnate al Sannio in precedenza, che produrranno occupazione e sviluppo. E’ la prima volta che un Governo, prima Renzi ed oggi Gentiloni, dimostra di essere così vicino al nostro territorio nel rilanciare il ruolo e lo sviluppo della provincia di Benevento. Grazie a queste misure, e ad altre che arriveranno nei prossimi mesi – conclude il Sottosegretario Del Basso De Caro – si sbloccherà anche il Sannio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*