Alto Calore, Ciarcia domani incontra i sindaci caudini.

Il presidente dell’Alto Calore servizi, Michelangelo Ciarcia, fa tappa in Valle Caudina. Domani, giovedì 27 settembre, alle ore 17,00, il numero uno di corso Europa incontrerà i sindaci del comprensorio. Il summit è fissato al comune di Montesarchio e saranno tanti gli argomenti da trattare. Ciarcia, accolto dal sindaco Franco Damiano, come ha fatto in altri territori illustrerà quali sono le maggiori problematiche che sta attraversando la società idrica. E, parlerà certamente della ricapitalizzazione da 25 milioni di euro. Una ricapitalizzazione che dovrebbe essere effettuata proprio dai comuni soci , rispetto alle loro quote. E’ inutile dire che le amministrazioni comunali sono molto preoccupate per questa evenienza, perchè i bilanci sono tutti molto preoccupanti. Ma, naturalmente, si parlerà anche del funzionamento e dell’erogazione dell’acqua nella zona. Per alcuni comuni della Valle Caudina, nonostante non sia stata un’estate torrida, hanno avuto problemi serissimi. Rubinetti a secco, ad esempio, per quasi tutta l’estate nella zona alta di Montesarchio e spesso ad Airola, come a Bonea ma anche a Roccabascerana. Questo perchè, la rete ha bisogno di interventi strutturali. Ciarcia dovrà spiegare sei venti milioni di euro, ottenuti di recente dalla regione Campania, potranno servire per migliorare un servizio, che sta esasperando sempre più cittadini. Avere l’acqua che manca in piena estate,fa perdere la voglia di avere un servizio pubblico che gestisce una risorsa tanto importante. Insomma, domani, Ciarcia dovrà dimostrare che a Corso Europa si vuole davvero cambiare rotta rispetto al passato. L’Alto Calore servizi spa è, certamente, un patrimonio pubblico ma, negli ultimi venti anni, è andato incontro ad un seri di sprechi che hanno messo la società alle corde. Ora, prima di convincere i sindaci, bisogna accontentare i cittadini che pagano per un servizio sempre peggiore, non degno di un paese civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.