Alto Calore Servizi: approvato il Bilancio, assenti i sindaci Udc.

Si è tenuta questo pomeriggio l’Assemblea dei soci Alto Calore Servizi spa con l’approvazione del bilancio ratificata grazie al voto positivo del 94,75 % degli amministratori presenti. 127 comuni e 445000 abitanti serviti, 52 sorgenti in Provincia di Avellino, 42 a Benevento, 95 pozzi, 5150 km di reti di distribuzione. Sono questi alcuni dei numeri dell’Ente sviscerati alla platea di sindaci dal presidente Lello De Stefano che, a margine della quasi plebiscitaria approvazione , assenti i sindaci Udc e il voto contrario dal Comune di Ariano, ha mostrato tutta la sua soddisfazione. “Continuiamo la spending review – ha detto De Stefano – la nostra pecca riguarda ancora i costi relativi al personale, una voce che resta standard nonostante il prepensionamento di due dirigenti”. Pesano ancora come un macigno, infatti, il costo del personale relativo a ben 188 impiegati e 136 dirigenti, “ereditati dagli scempi precedenti e da politica clientelare – continua – registriamo che solo 7 sindaci Udc con posizioni preconcette non siano stati qui stasera. Noi difendiamo un patrimonio che altri hanno sperperato, in particolare un partito che deve farsi un esame di coscienza con sprechi, consulenze, assunzioni che vengono da lontano e non da noi. L’onestà il nostro presupposto.” – ha sottolineato il presidente Acs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.