Alto Calore Servizi. Saranno staccate 400 utenze super morose

E’ un annuncio che avrà pochissime conseguenze. Il presidente dell’Alto Calore servizi Michelangelo Ciarcia ha annunciato che, entro la fine del mese, saranno staccati i contatori a ben 400 utenze super morose. A Corso Europa ad Avellino, quindi, si sposa la linea dura come conseguenza del piano di recupero del deficit di oltre 120 milione di euro. Peccato, però, che alcuni esponenti delle sigle sindacali interne all’azienda hanno analizzato il provvedimento, svelando come si tratta di un annuncio, quasi del tutto inutile. Andiamo con ordine, innanzitutto, la dichiarazione di Ciarcia svela ancora una volta, secondo questi esponenti sindacali, come sia stato inutile e dispendioso affidare ad una società esterna la Crearci srl, il recupero credito. Attuare il distacco delle utenze, vuol dire che la società non ha recuperato neanche un euro. Ma ha comunque incassato 30 euro a pratica per tutte e 400 le utenze trattate. Senza contare che molti di questi contatori possono appartenere a persone decedute o a società fallite da tempo. Ed ancora, il distacco vero e proprio può essere effettuato solo a società commerciali e industriali o a utenze domestiche di proprietà di persone non residenti in quelle abitazioni. Ai residenti , possono essere messi i sigilli ai contatori ma devono essere assicurati almeno 50 litri al giorno, non bisogna dimenticare, infatti, che l’acqua è bene di prima necessità. Ma i sigilli possono arrivare solo dopo un iter molto tortuoso. Insomma, per i sindacati, la montagna ha partorito il topolino e sembra continuare la mancanza di concretezza che aveva contraddistinto la gestione di Lello De Stefano. In tutto questo, secondo queste persone, l’azienda guadagnerà poco o nulla e non è certo un colpo pesante inflitto all’evasione. Ancora una volta, i rappresentanti dei lavoratori insistono su una questione molto importante. Secondo loro, all’interno dell’azienda c’erano le professionalità per recuperare l’evasione ed affidare il tutto alla Crearci, con una banca dati fornita dalla stessa Alto Calore servizi è stata solo una spesa inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.