Ambito Valle Caudina Irpina: zona carente medico di base.

Il medico avrà l’obbligo di studio a Cervinara ed il suo reclutamento riguarda l’ambito Valle Caudina di cui fanno parte i comuni di Pietrastornina, Roccabascerana, San Martino Valle Caudina, Cervinara e Rotondi. Finalmente, c’è il decreto della giunta regionale della Campania per il reclutamento dei medici per l’assistenza primaria, per intenderci i medici di famiglia. Finalmente, perché diversi pazienti di Cervinara e Rotondi, da circa un anno, sono costretti a recarsi a San Martino Valle Caudina ed anche a Roccabascerana per sottoscrivere anche una semplice ricetta. La situazione emergenziale è stata, solo in parte, sanata grazie alla nomina di una sostituta nella persona della dottoressa Troiano che da qualche settimana fa studio a Cervinara. In tutto il territorio dell’Asl di Avellino sono state individuate 18 zone carenti, tra le quali quella dell’ambito Valle Caudina. Ci sarà da attendere i termini di legge per la nomina di un titolare ma attenzione la nomina di una sola unità rischia di non risolvere un bel niente. L’ambito Valle Caudina avrebbe bisogno di ancora altre due zone carenti. A questo bisogna aggiungere che sono al limite dell’età pensionabile altri due medici di Cervinara. Strano che chi ha disegnato le zone carenti non abbia tenuto in alcun conto questi fattori oggettivi che si sommano ai problemi della distanza da un comune all’altro. Cerchiamo di capirci bene. Attualmente, l’arrivo a Cervinara della dottoressa Troiano sta sopperendo a delle gravissime sofferenze di tantissimi pazienti ma non tutti i problemi, già al momento, sono stati risolti. Tante persone sono ancora costrette ad andare fuori paese. Con il pensionamento dell’altro medico storico di Cervinara, però, la situazione tornerà ad essere molto grave. Già da tempo, ad esempio, Rotondi conta su solo un medico di base, nella persona del dottore Antonio Russo. Molti pazienti di Rotondi sono costretti a venire a Cervinara ma la situazione cambia di molto se si è costretti a raggiungere San Martino o Roccabascerana. Insomma è sacrosanto il reclutamento del nuovo medico ma ce ne vorrebbero degli altri. Ricordiamo che i più colpiti da questa situazione sono le persone anziane ed i malati cronici che hanno bisogno di ricette continue per i medicinali, per le relative richieste di analisi e, per recarsi fuori paese, hanno bisogno di chi li accompagni. E’ necessario sin da ora fare qualcosa di concreto, tenuto conto che prima della pubblicazione di questo benedetto ed atteso bando è trascorso quasi un anno e ci sono volute tante proteste e prese di posizioni per far si che fosse reclutato un nuovo medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.