Anche in Valle Caudina sagre e feste di piazza a rischio. Scattano nuove regole dopo fatti di Torino.

Sagre e feste di piazza a rischio. Dopo i fatti di Torino, c’è stata una stretta per quanto riguarda le manifestazioni pubbliche che si svolgono all’aperto. Un giro di vite necessario per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini. Del resto, troppo spesso, anche prima di Torino, tante volte si sono svolte delle manifestazioni dove, solo per miracolo, sono state evitate delle tragedie. La stretta arriva proprio in un momento in cui, in tanti paesi, si preparano sagre e feste di piazza, per questo motivo, il dirigente del commissariato di polizia di Cervinara, il vice questore Flavio Tranquillo ha incontrato i sindaci dei comuni di Rotondi, Cervinara e San Martino Valle Caudina. L’incontro si è reso necessario per illustrare la circolare del capo della polizia Franco Gabrieli. Intendiamoci, non è che le feste e le sagre non si possono più svolgere, ci mancherebbe, ma gli organizzatori devono assicurare dei criteri certi per assicurare la sicurezza di chi partecipa. Ad esempio, il luogo prescelto, piazza, villa comunale o altro, deve avere una capienza massima di persone. Non solo, bisogna assicurare le vie di fuga,apparati antincendio, assistenza sanitaria e assistenza logistica. E’ necessaria, quindi, la presenza dei vigili del fuoco che ha un costo, di un’ambulanza o più di uno, anche queste hanno un costo e l’organizzazione deve assicurare anche un servizio stewart, come negli stadi, per incombenze varie. Viene consigliato di non vendere alcolici ed è vietato somministrare bevande in contenitori in vetro. Insomma non è facile organizzare manifestazione, ma neanche è impossibile. Del resto, in passato, dobbiamo ammetterlo, si è abusato un poco troppo. A volte, sagre e feste diventavano terra di nessuno, ora è arrivato il momento di rispettare le regole e svolgere queste manifestazioni in luoghi deputati e sicuri, dove la sicurezza viene messa al primo posto. Ciò non vuol dire cedere alla paura del terrorismo, significa solo affrontare con civiltà determinate situazione. Chi le vuole organizzare, quindi, deve sapersi attenere a delle regole e tutto andrà nel migliore dei modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*