Ancora una tragedia sul lavoro. Muore sepolto dal terreno operaio 46 enne.

A Rocca San Felice cede la parete di terreno, che un operaio stava scavando per realizzare una condotta d’irrigazione. Un operaio muore soffocato dai detriti. Nicolantonio Di Leo, 46 anni, nato a Sant’Angelo dei Lombardi e residente a Rocca San Felice, ha trovato una fine orrenda, vittima di un destino atroce. Sul posto anche il sindaco Rosanna Repole, che ha subito annullato la festa prevista in piazza De Sanctis. L’Amministrazione organizzerà una colletta per le spese funebri. La vittima lavorava come operaio e autista, attualmente era disoccupato. I soccorritori hanno scavato per ore, ma per Nicolantonio Di Leo non c’è stato nulla da fare. Il 46enne stava lavorando nella costruzione di un pozzo, nei pressi della sua abitazione. E’ stato ricoperto da cinque metri di terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*