Anm Salerno: nessun trattamento di favore per Diele.

Nessun trattamento di favore per Domenico Diele ma semplicemente l’ applicazione della legge. A dirlo è l’Associazione nazionale magistrati di Salerno, che in una nota precisa le decisioni prese dopo la morte di Ilaria Dilillo, travolta dall’attore nella nottata tra venerdì e sabato sull’autostrada mentre rincasava con lo scooter. L’Anm con un comunicato risponde dopo le polemiche nate in seguito alla convalida dell’arresto con obbligo di domiciliari con braccialetto per Diele. «Premessa la estrema delicatezza della vicenda – si legge nella nota – è doveroso sottolineare che al carcere di Fuorni non si è celebrato il processo nei confronti di Diele, ma il giudice era solo chiamato a convalidare l’arresto e a predisporre misure limitative della libertà idonee ad evitare che lo stesso ripeta la sua condotta. Appare difficile immaginare che Diele, chiuso in casa e con i controlli di polizia giudiziaria, possa prendere l’autovettura e travolgere altre persone. Si procederà poi al processo e se Diele sarà condannato con sentenza irrevocabile, andrà in carcere ad espirare la pena. L’altro giorno si è discusso di come impedire all’indagato di essere pericoloso per l’incolumità altrui in attesa del processo. Presto si deciderà della sua responsabilità con il processo penale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*