Antonio Marchese vince il Cereris Ara

hqdefault42Antonio Marchese con il brano “Un passo indietro” è stato il vincitore assoluto della 15 esima edizione del Cereris Ara manifestazione canora che si tiene a Cervinara. Un appuntamento consolidato negli anni e che dal 2011 è stato ripreso dal gruppo The Endorsers, composto da Luigi Ippolito, Antonio Musto, Patrizio Romano, Giovanni Raucci e dalla corista Morena De Marzio. La prima edizione del Cereris Ara si è tenuta nel lontano 1967. La gara canora si è articolata in tre serate, che si sono tenute in piazza Trescine in piazza Elena e la finale nella Villa Comunale. I concorrenti sono stati divisi in tre categorie. Quella giovane ha visto la vittoria di Federica Schiavo con il brano “Meraviglioso”, al secondo posto Federica De Lucia con il brano “Mi sei scoppiato dentro al cuore”, al terzo posto Giovanna Anastasi con il brano “Quello che le donne non dicono”. Nella categoria junior primo posto per Antonio Marchese con “Un passo indietro”, quindi Daniela Iuliano con “A me me piace o Blues” e al terzo posto Roswena Morgillo con “Destinazione Paradiso”. Nella categoria Senior il primo posto è andato a Antonio Parente con “Sono già Solo”, al secondo posto Giuseppe Tolesino con “Io che non Vivo” e al terzo Patrizia Puolato con “Sola”. Il premio per la critica è andato ad Ismail Stark Benjlil che ha cantato “Impressioni di Settembre”. Come ospiti sul palco della finalissima si sono alternati Alex Izzo, Vittorio Lengua e Mimmo Esposito. Il non facile compito di giudicare i cantanti lo hanno avuto Tonino Buonanno, Silvia Anzivino, Pasquale Parrillo, Carlo de Maria. Presentratrice della serata Angela Valente che ha avuto la collaboarzione di Assunta Bove e Francesca Covino. Il Cereris Ara fin dalla sua nascita ha sempre ottenuto consensi e critiche del resto non tutti possono vincere, importante è che si tenga sempre in mente che si tratta di una manifestazione amatoriale e che alla fine vincitori morali sono tutti coloro che prendono in mano un microfono e si confrontano con il giudizio della gente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*