Antonio Perrotta sarebbe responsabile anche di altre due truffe ai danni di anziani.

Nel prosieguo delle indagini che il 6 luglio scorso avevano portato all’arresto in flagranza di reato di Antonio Perrotta un pregiudicato napoletano, ritenuto responsabile di una truffa ai danni di un anziano pensionato di San Vitale, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Benevento, hanno inoltrato alla Procura Repubblica di Benevento una ulteriore segnalazione a suo carico, dopo aver raccolto ulteriori elementi probanti a suo carico che lo ritengono responsabile di altre due truffe, perpetrate precedentemente sempre ai danni di anziani residenti in città. Appurato che la tecnica posta in essere dal truffatore era sempre quella di qualificarsi come un corriere che doveva consegnare dei componenti elettronici per un computer acquistato da un non meglio indicato parente, ed acquisiti i dovuti riscontri ed il riconoscimento da parte delle vittime, è bastato poco agli investigatori individuare il responsabile ed hanno fatto scattare nei suoi confronti ulteriori due denunce per truffa, che erano state denunciate ai Carabinieri rispettivamente una a marzo scorso e l’altra pochi giorni fa. Nelle due azioni truffaldine, il Perrotta era riuscito a farsi consegnare le cospicue somme di 3.000,00 Euro e di 2.500,00 Euro da due ignare pensionate residenti in città cadute nella trappola del falso corriere. L’interessato, che è tuttora sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Napoli, dovrà ora rispondere delle sue responsabilità per questi altri due due episodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*