Apparecchiature elettriche e rifiuti industriali smaltiti illegalmente.

cc posto bloccoI Carabinieri della Compagnia di Baiano, durante la capillare attività di controllo del territorio disposta dal Comando Provinciale di Avellino, volta a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria, un uomo  responsabile di violazioni alla norme in materia ambientale. In particolare, i Carabinieri della Stazione di Quindici, nel corso di un consueto servizio di pattugliamento del territorio, mentre erano impegnati nell’esecuzione di un posto di controllo alla circolazione stradale, notavano un autocarro che, già ad una prima occhiata, appariva insolitamente carico per cui decidevano di intimargli l’alt e sottoporlo a controllo di polizia. Dal controllo, i militari accertavano che un 60enne, pregiudicato proveniente dalla provincia di Napoli, stava trasportando in assenza di qualsiasi autorizzazione amministrativa, diversi rifiuti speciali, consistenti in scarti di lavorazioni industriali, apparecchiature elettroniche e materiali ferrosi vari, per un peso totale superiore a 500 Kg. Condotto in caserma, per l’uomo scattava la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, ritenuto responsabile di attività di gestione di rifiuti non autorizzata. L’autocarro e tutto il materiale veniva sottoposto a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*