Approvato dalla Giunta il bilancio di previsione per l’anno 2016

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Clemente Mastella, questo pomeriggio ha approvato bilancio di previsione per l’anno 2016.
“Dal bilancio di previsione che abbiamo approvato in Giunta emerge una situazione critica e difficile – ha spiegato l’assessore alle Finanze, Maria Carmela Serluca -. È importante sottolineare che l’approvazione avviene con notevole ritardo rispetto al termine previsto del 30 aprile; quindi, dopo sette mesi di gestione ormai avvenuta. Ragion per cui risultano dati da cui non si può prescindere, basati sul Documento Unico di Programmazione (DUP), che è il documento in cui sono inserite le politiche che il Comune vuole realizzare in linea con il programma del Sindaco e correlate agli strumenti concreti per realizzarle, approvato dalla precedente amministrazione con delibera di G.M. n. 194 del 30/12/2015, così come pure le delibere di aprile 2016 di approvazione delle tariffe dei tributi su cui calcolare la previsione di entrata.
Il bilancio, inoltre, risente pesantemente dei debiti fuori bilancio riconosciuti dal Consiglio comunale lo scorso mese di aprile e delle passività potenziali che prudentemente sono state inserite nel bilancio, finanziate – così come indicate nelle delibere – per la maggior parte dal fondo di rotazione che prevediamo di avere attraverso l’adozione del piano di riequilibrio a cui cominceremo a lavorare immediatamente dopo l’approvazione del bilancio di previsione in consiglio comunale. In quella sede valuteremo se perseguire la strada del riequilibrio o quella del dissesto, che non è affatto scongiurato. A questo si aggiungano i rimborsi dei mutui e delle anticipazioni che gravano sull’ente, nonché la rata trentennale di ripiano del disavanzo tecnico con una quota annuale pari ad € 1.305.554,96.
Gli spazi per qualsiasi manovra sui conti del bilancio sono ridotte a zero; oltre a garantire i servizi indispensabili, è stato possibile prevedere solo un minimo sugli altri servizi (ad esempio la mensa scolastica). Nelle condizioni appena esposte è ovvio che questo non è il bilancio di previsione dell’amministrazione attuale, da pochissimo insediata, ma è una presa d’atto della situazione, un documento che abbiamo predisposto con tutti i vincoli che vi sono e senza aver potuto fare nessuna programmazione sulle attività che l’attuale amministrazione intende svolgere – conclude l’assessore Serluca -. Dobbiamo, dunque, lavorare principalmente sulla riscossione delle entrate, che ad oggi risulta molto bassa, e su una forte riduzione dei costi”.
La Giunta, sempre nella seduta odierna, ha anche approvato:
l’atto di indirizzo per l’indizione di una procedura negoziata per l’affidamento del servizio di refezione scolastica per il periodo che va dal 1 ottobre 2016 al 31 gennaio 2017;
l’autorizzazione alla sottoscrizione di un memorandum d’intesa con l’Ente nazionale per il microcredito per lo sviluppo di progetti imprenditoriali mirati al miglioramento delle condizioni di vita personali o familiari delle fasce più deboli della popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*