Aprono tomba madre, per ricongiungere gli arti, amputati nel 2013

I carabinieri hanno denunciato per vilipendio di tombe cinque persone sorprese nella notte al cimitero di Gricignano d’Aversa poco dopo aver rimosso da una piccola bara gli arti inferiori di un’anziana donna morta due giorni fa, e il cui cadavere è ancora nella sala mortuaria di un ospedale; lo scopo era di ricongiungere gli arti, amputati nel 2013 e conservati in un loculo del cimitero, con il resto del corpo. I militari sono intervenuti su segnalazione di alcuni passanti che hanno notato cinque persone introdursi nel cimitero; una volta giunti sul posto hanno accertato che tra i presenti c’erano due figli della donna e tre amici che li stavano aiutando a realizzare la macabra operazione. Da successivi accertamenti è poi emerso che i cinque hanno trovato l’ingresso della struttura comunale “casualmente” aperto: sulla circostanza sono in corso indagini da parte degli investigatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*