Area di Sviluppo Locale: positivo il primo incontro.

Crescita economica ed occupazionale, ricerca e sviluppo, problematiche ambientali ed energetiche, maggiore livello di istruzione, integrazione sociale e riduzione della povertà. Sono i 5 assi della programmazione comunitaria 2014-2020 le cui opportunità di finanziamento vuol cogliere l’area di sviluppo interprovinciale che vede insieme Solofra, Forino, Fisciano, Baronissi, Mercato San Severino, Bracigliano, Siano, Calvanico e Pellezzano. Oggi (lunedì 4 aprile nella sede di Palazzo Orsini) il primo incontro fra i comuni interessati che si sono riuniti con lo scopo di dar vita a questo sistema territoriale che crea un link tra l’Irpinia e il Salernitano. Un’aggregazione la quale “presenta – evidenzia Michele Vignola, sindaco di Solofra – dei fattori che ci uniscono: dall’ambiente, allo sviluppo produttivo, al dissesto idrogeologico fino alle infrastrutture viarie. Peculiarità e problematiche su cui intendiamo lavorare e muoverci insieme per valorizzare maggiormente, da un lato, i nostri punti di forza e dall’altro tramutare le criticità in opportunità di crescita comune”. E poi annuncia: “Predisporremo un documento strategico di tutta l’area interessata che ci servirà come candidatura di base per partecipare a tutti i bandi dei fondi europei ma anche nazionali”. Entusiasta del percorso avviato Antonio Rescigno, sindaco di Bracigliano e presidente della Comunità Montana “Irno – Solofrana”. “Abbiamo sùbito condiviso l’azione e l’iniziativa fatta dal sindaco di Solofra. Ci sentiamo uniti su questo territorio per condividere le problematiche e trasformarle in chance di sviluppo collettivo”. Sulla stessa lunghezza d’onda, Francesco Gismondi, primo cittadino di Calvanico: “Oggi bisogna ragionare, più che mai, in termini di associazionismo mediante progetti strategici e di larghe vedute che interessano più aree omogenee. L’obiettivo di questo intervento che stiamo mettendo in piedi va proprio in questa direzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*