Ariano Irpino. Dopo i tre georgiani, beccati un tunisino e un albanese.

Dopo l’arresto la vigilia di Ferragosto di tre cittadini georgiani, resisi responsabili di furto in appartamento, nel corso della notte gli agenti del commissariato di Ariano Irpino hanno individuato e denunciato due topi di appartamento e recuperato la refurtiva. E’ accaduto in Contrada San Liberatore dove gli agenti sono intervenuti a seguito della segnalazione di un furto e in una stradina secondaria, non molto distante dall’abitazione dove poco prima era avvenuto il furto, notavano un’autovettura parcheggiata con a bordo un uomo. Accortosi della presenza degli agenti l’uomo metteva in moto l’auto per allontanarsi ma veniva poco dopo raggiunto e bloccato. Nell’auto un’alfa 147 gli agenti rinvenivano la refurtiva del colpo avvenuto poco prima e l’uomo veniva identificato in un tunisino 40 enne, pregiudicato e scarcerato da poco e sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Acerra. L’auto veniva sequestrata in quanto sprovvista di copertura assicurativa e di revisione. Gli agenti alla ricerca dei complici del tunisino, rinvenivano in località San pietro un veicolo furgonato, risultato rubato poco prima e poi abbandonato. Alle prime luci dell’alba uno dei ladri sfuggito alla cattura veniva rintracciato nei pressi della fermata dell’autobus. L’uomo, di nazionalità albanese, sprovvisto di documenti veniva riconosciuto da un agente che lo aveva inseguito durante la notte e quindi veniva deferito e allontanato con foglio di via obbligatorio e in quanto clandestino sarà espulso dal territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*