Arrestata una rumena deve scontare dieci mesi di carcere.

Nelle prime ore del pomeriggio odierno, nell’espletamento di servizi predisposti per il contrasto del fenomeno della prostituzione, personale della Polizia di Stato, in questa piazza Colonna procedeva al controllo di due donne di nazionalità romena, entrambe provenienti da Napoli. Nel corso del controllo emergeva che la maggiore era colpita da ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Milano – Ufficio esecuzioni Penali per i reati di truffa e accesso abusivo ad un sistema informatico, per cui doveva espiare dieci mesi di reclusione. Dopo le formalità di rito è stata condotta presso il carcere di Capodimonte, come disposto da P.M. di turno. L’altra ragazza a causa della sua minore età, e alla mancanza dell’esercente la potestà genitoriale, veniva affidata ai servizi sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*