Arrestato uno strozzino di Atripalda, praticava tassi usurai del 225%

Un uomo di Mirabella Eclano a Novembre dello scorso anno ha trovato il coraggio di denunciare quell’uomo che era diventato il suo incubo peggiore. Non era stato facile raccontare ai carabinieri di essere finito in un girone infernale, da dover non sarebbe mai riuscito ad uscire da solo. E cosi aveva denunciato tutto ai Carabinieri della compagnia di Mirabella Eclano che avevano prontamente avviato le indagini. L’attività investivgativa conclusasi lo scorso mese di Luglio è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento che ha richiesto al gip del tribunale di Benevento i necessari provvedimenti. E questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mirabella Eclano, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP del Tribunale di Benevento, nei confronti appunto di un trentacinquenne di Atripalda, responsabile dei reati di usura aggravata e tentata estorsione aggravata. L’attività info-investigativa, svolta anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche, ha permesso inoltre di accertare come l’indagato, approfittando dello stato di bisogno della vittima, avesse ingenerato in quest’ultima una sudditanza psicologica causata dalle continue “visite” e minacce ricevute sia presso la sua abitazione che nei luoghi frequentati dalla vittima oltre che dalle numerose telefonate. Nel corso dell’attività di indagine è stata acclarata in particolare l’applicazione di tassi di interesse annui usurari che andavano dal 99% al 225% a titolo di capitale ed interessi. L’odierna operazione si va ad aggiungere ai numerosi risultati, anche recenti, conseguiti nel contrasto all’illegalità diffusa a dimostrazione della penetrante attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento e svolta con costanza e dedizione dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino sul territorio irpino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.