Assolto Carmine Cecere Palazzo 43 enne di Bonea.

Si è tenuto, innanzi alla III Sez. Penale della Corte d’Appello di Napoli, il processo a carico di Carmine Cecere Palazzo, di Bonea, di 43 anni, difeso dall’Avv. Vittorio Fucci jr. Il Cecere era stato condannato, in primo grado, dal Tribunale di Benevento, a 3 anni e 4 mesi di reclusione per i reati di rapina aggravata, in concorso con persone non identificate, nonché di minaccia, violenza privata, lesioni e detenzione illegale di arma impropria ai danni di 2 persone di Bonea, alle quali, dopo aver sottratto un costoso cellulare, procurava lesioni con calci, pugni e con l’uso di una mazza di ferro. Reati che il Cecere avrebbe commesso nel 2008 e per i quali fu anche sottoposto a custodia cautelare in carcere. La Corte d’Appello, accogliendo la tesi dell’Avv. Vittorio Fucci jr, ha riformato la sentenza del Tribunale di Benevento, assolvendo il Cecere dal reato di rapina aggravata e pronunciando il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione in ordine agli altri reati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*