Attacco missilistico Usa, aggressivo e preoccupante. La nota di Franco Petraglia.

L’attacco missilistico Usa contro la base di Al Shayrat, da cui erano partiti gli aerei che avevano sganciato le presunte armi chimiche, non fa altro che portare ulteriori scompigli nella ingarbugliata questione siriana. Personalmente, con tutte le buone ragioni umane di Trump, condanno aspramente questo atto unilaterale e senza nessuna giustificazione diplomatica. L’Onu, nella fattispecie, è stata messa da parte, come se non avesse alcuna importanza. La diplomazia, ahimè, ne esce sconfitta pesantemente. Secondo il mio modesto osservatorio, questo atteggiamento aggressivo di Trump apre nuovi scenari inquietanti nella tormentata regione siriana, compromettendo i già difficili negoziati in corso. Da artigiano di pace, quale mi reputo, sono sempre dell’avviso che le lotte-guerre tra Stati vanno risolte esclusivamente con il dialogo. No alle guerre intestine e distruttive! Papa Pio XI diceva:” Nulla è perduto con la pace, tutto può esserlo con la guerra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*