Audax Cervinara-Virtus Avellino: domani diretta televisiva su Sport Plus 286 dalle ore 15.00

Forse questo derby con la Virtus Avellino è per il Cervinara proprio quello che ci voleva. Motivazioni diverse per lasciare alle spalle la battuta di arresto di Agropoli e ripartire immediatamente. Certamente non aiuta il fatto che la partita si gioca a porte chiuse, le due giornate di squalifica comminate dal giudice sportive per i presunti cori razzisti a Diop, penalizzano la tifoseria cervinarese, ma anche tanti appassionati che volevano assistere a questo scontro fra squadre irpine. A proposito dei cori razzisti va detto che il Cervinara ha presentato ricordo alla commissione disciplinare rappresentato le proprie ragioni in maniera ferma, documentate da tanto di immagini televisive e di contributo sonoro dell’intera partita con il Sorrento, per dimostrare che nessun coro c’è stato. Poi ricorso anche per l’ammonizione a Calandrelli, sempre le immagini mostrano che un distratto Diop ah effettuato uno scambio di persona. Tornando alla partita, Iuliano recupera lo squalificato Krivca, mentre deve rinunciare ancora a Calandrelli fermo per un altro turno. Due sono le ipotesi in campo, il solito 4-2-3-1, oppure una modifica in un 4-3-3. In uno o nell’altro caso la difesa sarà sempre la stessa, D’Inverno tra i pali, Taddeo e Ciampi marcatori centrali, Krivca e Furno difensori di fascia. Nel primo caso a centrocampo Colarusso e Fusco, dietro a Zerillo, uno tra Petrone e Russolillo, ed un under, attenzione sul promettente Iossa che potrebbe anche esordire. Punta avanzata Befi. In caso di cambio di modulo invece, oltre a Colarusso e Fusco, in mezzo al campo potrebbe trovare posto il giovane classe 2001 Casale, con l’attacco a tre, dove ci sarebbe sempre il ballottaggio tra Petrone e Russolillo, fermo restando che Zerillo e Befi sono inamovibili. Bisogna comunque stare attenti alla Virtus, ha il terzo attacco del girone, a secco però domenica contro il Nola, e anche la fase difensiva non è male, subiti solo sei gol come il Cervinara. Un ottimo organico con giocatori importanti a partire da Alleruzzo un centrocampista di categoria superiore. Sarà importante concedere pochi spazi agli attaccanti D’Acierno e il solito velocissimo Torsiello. Il Cervinara ha lavorato tantissimo a questa partita, la voglia di un immediato riscatto, Sarà Orazio Nicodemo di Sapri a dirigere l’incontro, si torna subito, dopo la parentesi di Agropoli, ad un arbitro campano, speriamo che la designazione sia azzeccata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*