Avellino. Consiglio Comunale potrebbe bocciare azienda Consortile per Piano di Zona A04.

Le linee programmatiche dovrebbero essere bocciate, così come ogni proposta che il sindaco di Avellino Vincenzo Ciampi porterà in consiglio. Dopo il consiglio di insediamento, domani, quattro di settembre, iniziano le prime sessioni consiliari del sindaco cinque stelle e della sua giunta. Si prevedono giorni molto difficili per il governo della città, in quanto a Ciampi mancano i numeri per governare. Negli ultimi giorni, sembra ci sia stato l’avvicinamento di qualche consigliere, interessato sopratutto alla presidenza delle commissioni consiliari, ma la matematica non può essere stravolta. Del resto, lo stesso Ciampi non ha fatto nulla per cercare di presentare all’aula delle proposte condivise, in modo tale che possano essere votate. Così, ci si prepara ad un muro contro muro dalle sorti davvero inedito nella storia di una città come Avellino. Bocciando le linee programmatiche non ci saranno ripercussioni per il governo Ciampi. I problemi, quelli seri verranno subito dopo. Ad esempio, venerdi 7 di settembre, nell’aula consiliare di Avellino, è convocato l’assemblea dei sindaci del piano sociale di zona A 04. Tra gli altri argomenti all’ordine del giorno, c’è la creazione di un’azienda speciale consortile per fornire i servizi ai cittadini. Ciampi, la settimana scorsa, a Napoli, davanti all’assessore regionale Fortini, ha dato il via libera all’azienda. Ma, una volta votata in assemblea, la proposta dovrà essere approvata in tutti i consigli comunali. E, se Avellino viene bocciata, questo nuovo metodo di gestione non decollerà mai. L’assessore Fortini, per questo specifico argomento ha assicurato che interesserà i consiglieri regionali per fare pressione su i consiglieri comunali. Ma, secondo gli osservatori, neanche questo sarà sufficiente per fare passare il provvedimento. Questo è solo un esempio, purtroppo, però questo muro contro muro avrà conseguenze dirette sulla vita dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.