Avellino. Controlli della Guardia di Finanza.

Nella giornata dedicata alla Festa della Donna, le fiamme gialle irpine hanno eseguito un piano coordinato di controllo economico finanziario del territorio finalizzato a prevenire e reprimere i fenomeni illeciti che trovano manifestazione nel tessuto socioeconomico della provincia. La compagnia della Guardia di Finanza di Avellino ha impiegato 7 pattuglie durante l’intera giornata al fine di effettuare servizi di prevenzione e di repressione in diversi settori quali l’evasione fiscale, l’abusivismo commerciale, il lavoro nero e la pirateria audiovisiva. Le attività hanno interessato il capoluogo irpino e altre località della provincia, con il dispiegamento di militari anche nella fascia notturna. L’operazione ha portato i seguenti risultati. Sono stati sottoposti a sequestro più di 200 composizioni floreali vendute abusivamente da ambulanti poi denunciati all’autorità amministrativa competente, con sanzioni elevate per quasi € 30.000. Tre esercenti attività commerciali sono stati sanzionati per la mancata emissione di documenti fiscali. Durante i controlli a diversi locali della movida avellinese, dove erano organizzate serate dedicate alle donne, i militari hanno complessivamente individuato 5 lavoratori in nero. Inoltre, durante lo svolgimento di uno degli eventi controllati, le fiamme gialle hanno sorpreso un animatore intento a diffondere brani musicali illegalmente detenuti, denunciandolo per violazione all’art. 171-ter della l. 633/41 con il conseguente sequestro del computer portatile. L’attività di servizio svolta conferma la costante presenza della guardia di finanza sul territorio irpino a contrasto dei fenomeni illeciti che arrecano danno ai consumatori, ai lavoratori e ai commercianti rispettosi delle regole di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.